Azione locale partecipata e Dibattito pubblico

Senza titolo

Il corso forma figure professionali in grado di: attivare e gestire percorsi partecipati su questioni urbane, ambientali e sociali di varia scala; di impostare correttamente un piano di lavoro per l’inclusione di varie tipologie di soggetti; e di agire per il superamento di stalli decisionali e situazioni conflittuali.

È rivolto in particolare a:
– tecnici, funzionari e dirigenti delle pubbliche amministrazioni o di società private
– operatori del mondo della cooperazione sociale, economica, territoriale
– direttori di Gruppi di Azione Locale e agenti dello sviluppo locale
– professionisti e ricercatori che desiderino arricchire le proprie conoscenze sui metodi e le tecniche per l’ascolto e il coinvolgimento, per la costruzione di strategie e scelte condivise, e per la progettazione partecipata di politiche, servizi e spazi pubblici
– laureati in varie discipline che intendono operare in ambiti dell’amministrazione pubblica, del privato sociale, dell’impresa, del non profit, del management pubblico e privato

Lo scambio di conoscenze tra le diverse provenienze professionali e culturali degli iscritti (architettura, pianificazione, urbanistica, ingegneria, scienze politiche e sociali, della comunicazione, giuridiche, economia, turismo e beni culturali, psico-pedagogia, filosofia, ecc.) costituisce una delle ricchezze del corso.

Per quanto concerne i contenuti, il corso Alp-Dp fornisce conoscenze e strumenti di progettazione, gestione, valutazione dei processi partecipativi, in particolare per:

  • – la costruzione di programmi, piani e progetti partecipati. Si approfondiscono il rapporto con la committenza, la strutturazione e condivisione delle ipotesi di percorso partecipativo, la scelta degli strumenti, dei metodi e delle tecniche da adottare. Casi ed esperienze nazionali e internazionali sono presentati per ragionare su pratiche di costruzione partecipata di bandi pubblici, politiche, interventi da attuare;
  • – il trattamento dei conflitti attraverso l’ascolto attivo e l’individuazione di soluzioni creative;
  • – l’attivazione e la gestione di un dibattito pubblico come modalità di strutturazione di un processo decisionale su progetti di rilevanza pubblica a scala urbana ed extraurbana;
  • – l’e-democracy come campo innovativo di sperimentazione dell’interazione tra cittadini e amministrazione pubblica attraverso l’utilizzo delle Ict e come occasione di espressione della cittadinanza attiva e della partecipazione politica;
  • – la costruzione di strategie integrate di rigenerazione urbana e più generalmente di sviluppo locale secondo le linee guida dei principali programmi comunitari;
  • – l’aggiornamento del quadro normativo nazionale e dei dispositivi regolativi che introducono procedure partecipative, con attenzione all’applicazione, agli esiti e ai processi di attuazione;
  • – l’acquisizione di competenze nella facilitazione del confronto in piccoli gruppi, e nella preparazione e conduzione di eventi di scala urbana.

Per la 16a edizione sono previsti seminari e laboratori a Venezia, Milano, Roma, e Napoli

periodo didattica: tra gennaio e aprile 2017
cadenza incontri: a settimane alterne, evitando festività
luoghi: Venezia, Napoli, Roma, Milano (vedi programma)
domanda di ammissione: entro il 28 novembre 2016
formazione graduatoria: entro il 5 dicembre 2016
iscrizione: entro il 19 dicembre 2016
crediti: per l’ottenimento di crediti formativi universitari (cfu) è richiesta l’elaborazione di un elaborato finale, mentre i crediti formativi professionali sono rilasciati dagli Ordini o dagli Albi di appartenenza con il solo attestato di frequenza
costo: €1100,00 (millecento) + imposta di bollo, da versarsi dopo l’ammissione
disponibilità: 35 posti di cui 5 gratuiti riservati a dottorandi IUAV che intendano sviluppare casi di studio o dissertazioni sul tema della partecipazione pubblica.

info e programma: www.azionelocale.net
mail: azionelocale\at\iuav.it
segreteria: Ufficio Master Iuav – 041 257 1679/1737/1882
mail segr.: master\at\iuav.it

cart4

fb:www.facebook.com/ALPSUS15

in collaborazione con Dastu-Politecnico di Milano, DiArch dell’Università di Napoli Federico II, e il Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale ‘Sapienza’ Università di Roma
con il patrocinio di Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani

 

I commenti sono chiusi.